Cerca
Close this search box.

Standard ISO 20121:2024 – un passo avanti per la sostenibilità degli eventi

iso20121_2024

Il 3 aprile 2024 segna una data importante per la gestione sostenibile degli eventi, con la pubblicazione della nuova norma ISO 20121:2024.

Questa nuova edizione sostituisce la precedente versione del 2013, offrendo aggiornamenti significativi per supportare le Organizzazioni nella realizzazione di eventi più sostenibili.

Novità della ISO 20121:2024

La ISO 20121:2024 mantiene i principi fondamentali dei sistemi di gestione, con una struttura basata sulla High Level Structure.

Ecco le principali novità introdotte:

  1. definizioni aggiornate e ampliate: la nuova edizione amplia le definizioni chiave per includere una gamma più vasta di aspetti rilevanti per la sostenibilità degli eventi;
  2. impatti sociali, economici e ambientali: ora è esplicitamente richiesto di considerare gli impatti sociali, economici e ambientali nella determinazione dei temi rilevanti;
  3. analisi SWOT e PESTLE: L’uso di queste analisi per identificare i temi rilevanti è stato esemplificato per aiutare le Organizzazioni a valutare meglio i propri impatti;
  4. sponsor e partner: questi vengono trattati come parte della catena produttiva quando offrono beni o servizi in natura;
  5. Mission Statement: include ora missione, benefici sociali, ambientali ed economici, e rischi associati, sostituisce la dichiarazione di intenti e valori;
  6. visione di lungo periodo: la Politica di sviluppo sostenibile deve includere obiettivi di lungo termine, e viene espressamente richiesto che sia firmata dall’alta direzione;
  7. valutazione della sostenibilità dei fornitori: approfondita valutazione delle caratteristiche di sostenibilità dei fornitori durante tutto il rapporto;
  8. gare d’appalto: devono rispettare criteri di correttezza e trasparenza, agevolando la partecipazione delle piccole imprese;
  9. diritti umani e dei minori: un nuovo allegato enfatizza questi concetti.

Transizione alla nuova norma

La transizione alla ISO 20121:2024 deve essere completata entro il 2 aprile 2026. Gli Organismi di Certificazione (OdC) dovranno aggiornare i propri processi e formare il personale entro sei mesi dalla pubblicazione, e potranno quindi iniziare a certificare le Organizzazioni secondo la nuova versione della Norma.

#Staytuned

La nuova ISO 20121:2024 rappresenta un significativo passo avanti nella gestione sostenibile degli eventi, promuovendo un approccio integrato e trasparente che considera tutti gli aspetti rilevanti della sostenibilità.

Invitiamo tutte le Organizzazioni coinvolte a familiarizzare con le nuove disposizioni e a iniziare subito il processo di adeguamento.

Per ulteriori dettagli, seguite i nostri prossimi contenuti, in cui approfondiremo le numerose novità della nuova norma.

Supportiamo le Organizzazioni che operano nel settore degli eventi e si impegnano in modo autentico verso la sostenibilità nell’implementazione di un sistema di gestione per la sostenibilità degli eventi, certificabile secondo la ISO 20121.

Nell’ambito della sostenibilità ad ampio spettro, possiamo supportare l’Organizzazione anche in quell’insieme di attività che ruotano attorno ai fattori ESG, a partire da una analisi iniziale di performance dell’Organizzazione, definendo base line di partenza, policies di sostenibilità, progettando in sinergia con l’Organizzazione una strategia di sostenibilità e definizione governance, al supporto nella definizione e implementazione di un piano di azione in tema di sostenibilità (obiettivi, target, indicatori), tra cui può rientrare l’implementazione di un sistema di gestione ISO 20121.

Scopri l’evento di Bit Fiera Milano, che ha ottenuto la certificazione ISO 20121.

GruppoRES ha collaborato con Fiera Milano SpA per certificare ISO 20121 l’evento Bit – FieraMilano: case study

Scopri l’evento di Salone del Mobile Milano, che ha ottenuto la certificazione ISO 20121.

Gruppo RES ha collaborato con Federlegno Arredo Eventi SpA per certificare ISO 20121 l’evento Salone del Mobile Milano: case study.

Facebook
Twitter
LinkedIn